MEZZI DI SALVATAGGIO E DOTAZIONI DI SICUREZZA MINIME DA TENERE A BORDO DELLE IMBARCAZIONI E NATANTI DA DIPORTO IN RELAZIONE ALLA DISTANZA DALLA COSTA O DALLA RIVA


A) Dotazioni di sicurezza per le unitÓ da diporto (con o senza marcatura CE)

  Senza alcun limite Entro
50 miglia
Entro
12 miglia
Entro
6 miglia
Entro
3 miglia
Entro
1 miglio
Entro
300 metri

Nei fiumi, torrenti e corsi d’acqua

zattera di salvataggio
( per tutte le persone a bordo )
X X X
( costiera )
         
cinture di salvataggio
( per tutte le persone a bordo )
X X X X X X   X
salvagente anulare con cima X X X X X X   X
boetta luminosa X X X X        
boetta fumogena X (3) X (2) X (2) X (2) X (1)      
bussola e tabella delle deviazioni residue a X X X          
orologio, barometro e binocolo X X            
carte nautiche della zona in cui si naviga b X X            
strumenti da carteggio X X            
fuochi a mano a luce rossa X (4) X (3) X (2) X (2) X (2)      
razzi a paracadute a luce rossa X (4) X (3) X (2) X (2)        
cassetta di pronto soccorso c X X            
fanali regolamentari d X X X X X      
apparecchi di segnalazione sonora e X X X X X      
strumento di radioposizionamento
( LORAN, GPS )
X X            
apparato VHF X X X          
riflettore radar X X            
E.P.I.R.B. X              


B) Ulteriori dotazioni di sicurezza per le unitÓ senza marcatura CE

pompa o altro attrezzo di esaurimento X X X X X X    
Mezzi antincendio - estintori
come indicato nella Tabella "Allegato A"
annessa al D.M. 21 gennaio 1994 n. 232 f
X X X X X X    


Note

(a) le tabelle di deviazione sono obbligatorie solo per le imbarcazioni da diporto.

(b) Ŕ consentito l'uso di cartografia elettronica conforme al decreto del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, del 10 Luglio 2002 pubblicato nella Gazzeta Ufficiale serie generale n░193 del 19 Agosto 2002.

(c) secondo la tabella D allegata al Decreto del Ministero della SanitÓ n. 279 del 28 maggio 1988.

(d) nel caso di navigazione diurna fino a dodici miglia dalla costa i fanali regolamentari possono essere sostituiti con una torcia di sicurezza a luce bianca.

(e) per le unitÓ aventi una lunghezza superiore a metri 12 Ŕ obbligatorio anche il fischio e la campana. La campana pu˛ essere sostituita da un dispositivo sonoro portatile).

(f) i natanti, indipendentemente dalla potenza del motore, devono avere a bordo solo un estintore. Per le imbarcazioni, il numero degli estintori e la capacitÓ estinguente sono stabiliti alla lett. A) della tabella annessa al citato D.M. 232\1994 (vedi sotto)



Tabella degli estintori annessa al D.M. 232\1994 per le unitÓ da diporto senza Marcatura CE modificata con DM 5.10.1999 n. 478

A) imbarcazioni da diporto:
Potenza totale installata Numero, capacitÓ estinguente e localizzazione degli estintori
P (KW) In plancia o posto guida In prossimitÓ dell’apparato motore  a In ciascuno degli altri locali o gruppi di locali adiacenti
P <= 18.4
18.4 < P <= 74
74 < P <= 147
147 < P <= 294
294 < P <= 368
P > 368
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
nessuno
1 da 21 B
2 da 13 B
1 da 21 B e 1 da 13 B
1 da 34 B e 1 da 21 B
2 da 34 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B
1 da 13 B


B) natanti da diporto (1 estintore)
Potenza totale installata P (KW) CapacitÓ estinguente portatile
P <= 18.4
18,4 < P <= 147
P > 147
13 B
21 B
34 B
 a Per i locali o vani dell’apparato motore provvisti di impianto fisso antincendio gli estintori devono essere: per potenza fino a 294 KW: 1 da 13 B;; per potenza superiore a 294 KW 1 da 21 B.

Note
  • Nelle tabelle, il numero che precede la lettera B indica la capacitÓ estinguente dell’estintore. Ad un numero pi¨ alto, corrisponde una maggiore capacitÓ estinguente; la capacitÓ indicata nelle tabelle Ŕ la minima richiesta.

  • La lettera B indica invece la designazione della classe di fuoco che l’estintore Ŕ idoneo a spegnere.

  • Sulle unitÓ da diporto possono essere sistemati anche estintori appartenenti alle classi di fuoco A o C purchÚ omologati anche per classe di fuoco B.

  • Note esplicative circolare serie III n. 80 del 30 giugno 1989 dell’ex D.G. Navigazione e Traffico Marittimo

  • Per le unitÓ marcate CE gli estintori sono giÓ collocati a bordo ed indicati nel manuale del proprietario.

La verifica periodica degli estintori non Ŕ richiesta. Il controllo consiste nell’accertamento del buon stato di conservazione e l’indicatore di pressione che, quando esiste, deve essere nella posizione di carico (zona verde).